Accesso ai servizi

Fontana della bela Rosin e del caprone

Fontana della bela Rosin e del caprone


Si trova sulla piazza realizzata nel 1856 in seguito all’espansione dell’abitato di Valdieri verso strada provinciale; chiamata dapprima semplicemente “piazza nuova”, nel 1911 questa piazza fu intitolata alla Regina Elena.

Nel 1869, per abbellirla, venne costruita la fontana, formata da una piccola vasca, un pilastro in marmo lavorato e sulla sommità la statua di una giovinetta che sorregge un cesto di frutti.

E’ conosciuta con tre nomi: “funtano dal buc”, con riferimento alla testa bronzea del caprone dalla quale zampilla l’acqua; “fontana della primavera” (la giovinetta rappresenterebbe la primavera) o ancora come fontana della “bela Rusin” (la giovinetta sarebbe Rosa Vercellana, moglie morganatica del re Vittorio Emaneule II che, tra l’altro, contribuì finanziariamente alla realizzazione della fontana).